Sitting Volley

Il Sitting Volley è uno sport inclusivo derivato dalla pallavolo, inventato nei Paesi Bassi nel 1956/57 come sport adattato per la pratica sportiva delle persone con disabilità. Consiste in una pallavolo giocata stando seduti sul pavimento, con il campo più piccolo e con la rete più bassa. Il giocatore che tocca la palla deve trovarsi con le natiche a contatto con il pavimento nel momento in cui tocca la palla. Per la sua particolarità, il Sitting Volley ha la caratteristica di favorire l’integrazione sociale delle persone con disabilità, dato che può essere praticato senza distinzione da diverse categorie di diversa abilità (amputati, poliomielitici, paraplegici, cerebrolesi) e al tempo stesso anche da soggetti normodotati, non richiedendo l’utilizzo di strumenti specifici come le sedie a ruote. Pertanto può essere considerato uno sport “open”, dato che nella stessa squadra possono trovare spazio soggetti normodotati e soggetti diversamente abili.
REGOLAMENTO SINTETICO DEL SITTING VOLLEY: − Il campo di Sitting Volley è di metri 10×6, diviso dalla rete in due metà di metri 5×6. La linea di attacco dista 2 metri dalla rete − Il giocatore che tocca la palla deve avere a contatto con il pavimento le natiche o una parte del corpo che va dai glutei alle spalle − La posizione dei giocatori in campo al momento della battuta è individuata dalle natiche. Il giocatore in battuta può avere le gambe dentro il campo, a condizione che le sue natiche siano fuori dal campo nel momento in cui tocca la palla − L’attacco dei giocatori di seconda linea è regolare se al momento del contatto con la palla il giocatore si trova con le natiche dietro la linea di attacco − Si può murare la battuta avversaria. La durata dei set a 25 punti con il sistema del rally point system, ogni azione corrisponde ad un punto
IL SITTING VOLLEY IN MOLISE
Nel 2013 inizia l’avventura Molisana nel mondo del sitting volley con la convocazione nella Nazionale Italiana dell’Atleta Antonella di Cesare che partecipa nel 2016 alle qualificazioni per le Paralimpiadi di Rio, svoltesi in Cina. Nel 2017 un gruppo di atleti e atlete molisani/e si aggrega alla società campana Nola Città dei Gigli per prendere parte al Campionato Italiana di sitting volley conquistando la medaglia d’argento nella finale di Pesare all’Adriatic Arena. Grazie a questa competizione l’atleta Emanuele Di Ielsi viene convocato nella Nazionale Maschile riuscendo anche a partecipare nel ruolo di libero, al campionato Europeo tenutosi in Croazia nell’autunno dello stesso anno.
Premiazione  Atleta Emanuele Di Ielsi “V Giornata dello Sport – Talento Sportivo”